La bellezza è l'insieme delle qualità percepite tramite i cinque sensi, che suscitano sensazioni piacevoli che attribuiamo a concetti, oggetti, animali o persone nell'universo osservato, che si sente istantaneamente durante l'esperienza, che si sviluppa spontaneamente e tende a collegarsi ad un contenuto emozionale positivo, in seguito ad un rapido paragone effettuato consciamente od inconsciamente, con un canone di riferimento interiore che può essere innato oppure acquisito per istruzione o per consuetudine sociale.
Nel suo senso più profondo, la bellezza genera un senso di riflessione benevola sul significato della propria esistenza dentro il mondo naturale.

La chirurgia plastica ricostruttiva è quella disciplina della medicina che studia tutte le alterazioni morfologiche del corpo umano e si occupa di riparare perdite di sostanza coinvolgenti diversi tessuti. Questi difetti possono essere causati da varie eziologie, tra le più frequenti si riconoscono i traumi, i tumori e le malattie congenite. Nel correggere queste alterazioni il chirurgo plastico persegue due obiettivi comuni strettamente connessi: il miglioramento della morfologia con il ripristino della funzione.

La chirurgia estetica nasce come risposta al bisogno di benessere che ognuno di noi cerca di raggiungere. E’ infatti dalla sicurezza e dalla confidenza con noi stessi che traiamo la forza per affrontare con positività le sfide quotidiane della vita. Ed ecco che il chirurgo estetico interviene nel correggere quei piccoli difetti spesso vissuti male che possono distogliere l’attenzione cercando di riportare serenità nel rispetto della più corretta armonia.

Ed ecco perché uno specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica è in grado di affrontare con completezza e serietà ogni esigenza oggetto della sua materia in armonia con i desideri delle persone che si rivolgono a lui.